Basta davvero inghiottire una pillola e ruiscirete a rimanere incinta? 
Sì, esistono farmaci per via orale che vi possono a determinate condizioni aiutare. Sostengono la maturazione degli ovociti e l’ovulazione. Ma prima, vi raccomandiamo di cercare un esperto di fertilità e discutere con lui il vostro caso particolare. È possibile che la pillola vi aiuti. Ma può succedere che la causa dei vostri  fallimenti sia altrove. In questo caso prendete i farmaci che caricano il vostro organismo inutilmente.
Se non avete l’ovulazione, o avete l’ovulazione irregolare, consultate uno specialista della fertilità. Il trattamento dell’infertilità è un campo che si sviluppa molto velocemente, per questo motivo il vostro ginecologo o anche il medico di medicina generale non ha tanta possibilità di aiutarvi. Solo un esperto dell’infertilità può stabilire, se la terapia con farmaci orali è nel vostro caso adeguata.
Se sa, quando ha l’ovulazione, può cercare di rimanere incinta con rapporti mirati. In tal modo aumentate la vostra possibilità di rimanere incinta. In alcuni pazienti, questo è tutto ciò che è necessario per la gravidanza. Più del 50 % dei pazienti che si rivolgono alla clinica australiana Genea, la quale  licenza il Sanatorium Helios possiede, secondo l’ultima ricerca, non hanno nemmeno bisogno di fecondazione in vitro.
Se ha l’ovulazione e il suo ciclo è di solito prevedibile e regolare, è probabile che il problema non è da risolvere con i farmaci orali. Ma non preoccupatevi.
Il motivo per cui non riuscite a rimanere incinta può essere molto semplice e facilmente risolvibile. O è complicato e quindi attesa più lunga non sarà di alcun aiuto.
Se avete meno di 35 anni, rivolgetevi ad uno specialista dell’infertilità dopo un anno di tentativi falliti. Se avete più di 35 anni, non rimandate una visita con lo specialista di riproduzione assistita più di sei mesi.
Autore: Wendy Bradford